Logo Comune
Comune di
Blufi
Città Metropolitana di Palermo

La Città

Piccolo comune in provincia di Palermo, posto sul colle del versante meridionale delle Madonie, a 700 mt. circa s.l.m. il comune si estende per 20 km² intorno al centro capoluogo e comprende l’isola amministrativa di Casalgiordano, nei pressi della città di Gangi. Le altre frazioni invece sono situate in prossimità del centro capoluogo: Alleri, Lupi e Ferrarello ne sono separate dal torrente Nocilla mentre Calabrò, Nero e Giaia Inferiore lungo la strada che sale alle Petralie.
Blufi appare per la prima volta nel 1211 in un documento in cui la chiesa palermitana concede a Federico II, tra le altre concessioni, i “Proedia Buluph apud Petraliam”, ovvero i possedimenti chiamati “Buluf” presso Petralia. In un testamento del 1482 compare il nome “Morata Bufali”, in altri documenti si incontrano i toponimi Belufi, Balufi, Bolufi fino ad incontrare, in un documento relativo al Santuario della Madonna dell’Olio, il nome attuale Blufi. L’ipotesi più accreditata è quella che vede in Blufi un nome di derivazione araba, formato da “be” e “luf”, che richiamerebbe una cucurbitacea pianta presente nella zona.
È un comune di recente, infatti è stato istituito nel 1972, essendo prima di tale data una frazione di Petralia Soprana.

Top